header
marted́ 15 ottobre 2019
Biblioteca Civica Raffaele Artigliere - Pozzuoli
Biblioteca Civica Raffaele Artigliere - Pozzuoli

Indirizzo:  Via Antonino Pio 26 

CAP: 80078 

Comune:  Pozzuoli 

Provincia:  Napoli 

Telefono:  0818551217 – 0813000818 

Fax:  0813000818 

Email: biblioteca@comune.pozzuoli.na.it 

Codice ICCU:  IT-NA0186 

Data fondazione:  1946 

Responsabile:  Dr. Aniello Lomoriello - Dirigente della cultura Dr. Carlo Pubblico 

Ente di Appartenenza:  Comune di Pozzuoli 

Tipologia Amministrativa Comunale 

Tipologia Funzionale: Pubblica 

Patrimonio

30000 volumi di cui circa 28000 moderni (Opere di consultazione – Saggistica – Storia locale – Sezione ragazzi - Varia); Fondi speciali: Antico (1122 unità bibliografiche dal XVI al XIX sec.), Edizioni di Comunità (300 volumi), Emeroteca, Opere multimediali su supporti digitali ed analogici, Atti d’archivio (448000)

Servizi: 

Consultazione e studio in sede – Informazioni bibliografiche – Consulenza, orientamento e tutorato – Consulenza multimediale – Assistenza catalografica – Prestito librario – Consultazione G.G.U.U. e BURC – Attività di promozione alla lettura mediante protocolli d’intesa con istituti scolastici – Consultazione ed utilizzo di documenti archivistici

 


Orario di Apertura
 

dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8,30 alle 13,30 e dalle 14,15 alle 17,15

 

Comunicazioni 

Sono ammessi al servizio tutti i cittadini dall’età di 14 anni. Gli utenti di età inferiore devono essere accompagnati dai genitori o parenti di età adulta. L’accesso ai servizi è gratuita: gli utenti compilano una scheda di ingresso con l’indicazione dei servizi di cui intendono usufruire. L’utilizzo dei locali da parte dell’utenza è concordato con la dirigenza della Biblioteca e del Servizio Cultura. Le visite di studio guidate sono stabilite in accordo con le esigenze e le attività della biblioteca. La consultazione e l’utilizzo del materiale di pregio (testi antichi – documenti archivistici) richiede l’autorizzazione dirigenziale. Gli utenti possono richiedere in prestito non più di due volumi attraverso la modulistica all’uopo prevista.